Preghiera di affidamento a Gesù durante la sera

Signore, è sera e tutto si prepara al Silenzio.

Penso, rifletto, medito, prego.

Tante richieste di aiuto mi arrivano.

Allora, mi chiedo: “oggi ho portato un pezzetto di croce”?

Penso a Te mio Signore.

Tutto il mondo ti chiama, grida, piange, si dispera, ti cerca.

Con amore e sofferenza guardi l’uomo in ogni angolo della terra.

L’uomo stolto e senza fede pensa: “perché Dio non interviene?”

Prima di tornare in Cielo ci hai fatto una promessa e una consegna.

Ci ha detto: “sarò con voi fino alla fine del mondo” e poi hai posto il fratello nelle mani del fratello cosi che possiamo piangere con chi piange,

gioire con chi gioisce.

E le nostre mani, i nostri piedi, le nostre bocche diventano carità operosa perchè colui

che ha fame abbia da mangiare, chi è nudo abbia una veste, chi è solo abbia un amico,

chi è ammalato abbia un conforto, chi è carcerato abbia un pensiero.

Dio tutto può. Ma l’uomo vuole davvero Dio?

Quando l’umanità ritornerà a Te Signore?

Quando incominceremo a dare con amore?

Signore guarda a noi con occhi di amore e cuore misericordioso.

Abbiamo bisogno di Te.

A Te ora noi ci affidiamo e con fiducia di diciamo:

Abbi pietà di noi e del mondo intero. Amen.

Di Don Francesco Cristofaro